APULIA FELIX

  • Campagna per 5x1000

    Campagna per 5x1000

  • Campagna per 5x1000

    Campagna per 5x1000

  • Campagna per 5x1000

    Campagna per 5x1000

  • #faragolasiamonoi

    #faragolasiamonoi

  • Auditorium Santa Chiara: la nostra sede.

    Auditorium Santa Chiara: la nostra sede.

NEWS

Menhir di Canne della Battaglia

Pubblicato il 29/08/2017

3- Menhir di Canne della Battaglia

Ubicazione: Puglia - Barletta - BT, sulla riva destra del fiume Ofanto, a circa 100 m. sulla via che porta alla statale Barletta - Canosa, precisamente sul ciglio della strada che collega il vico di Canne con Fontanella, nelle vicinanze di Masseria Canne.

Descrizione:  menhir (dal bretone men e hir "pietra lunga"), alto circa 3 m., interrato per 1,5 m., libero e senza base. Risalente all'Età del bronzo risulta orientato verso Est.  Il menhir è tra le più  significative testimonianze preistoriche dell’area.

Le prime testimonianze su Canne risalirebbero alla Preistoria, a supportare questa tesi i reperti rinvenuti nei pressi dell'antica città, in particolare manufatti in selce, ceramiche, statuette nonché la presenza di grotte neolitiche, mura megalitiche e un menhir scoperto nel 1938. Gli spigoli di questo menhir risultano perfettamente orientati verso Est; il particolare allineamento della pietra sottolinea l’importanza ricoperta nell'antichità dalle religioni legate al culto del sole e della fertilità. Altre interpretazioni portano a presumere legami con eventi leggendari quali il transito di Diomede in questa parte di Puglia, che avrebbe utilizzato enormi massi  come il menhir per delimitare il confine dell’area Dauna.  Infine non va esclusa la possibilità si tratti di un monumento funebre.

(elaborazione C. Rita DiGaetano; fonti: ITC-CNR – Bari –Puglia – scheda sito n. 51 – MENHIR DI CANNE DELLA BATTAGLIA)

Indietro

In Evidenza