APULIA FELIX

  • Campagna per 5x1000

    Campagna per 5x1000

  • Campagna per 5x1000

    Campagna per 5x1000

  • Campagna per 5x1000

    Campagna per 5x1000

  • #faragolasiamonoi

    #faragolasiamonoi

  • Auditorium Santa Chiara: la nostra sede.

    Auditorium Santa Chiara: la nostra sede.

NEWS

Obiettivo centro storico: la Fondazione Apulia Felix interviene sulla chiesa di San Giovanni di Dio

Pubblicato il 30/07/2013

La Fondazione Apulia Felix, nellambito delle attività volte alla valorizzazione dei beni e delle attività culturali nonché dei beni ambientali, allo scopo di favorire e promuovere il territorio della Provincia di Foggia, realizza un intervento di manutenzione e pulitura della Chiesa San Giovanni di Dio in Via  Arpi, per evitare le infiltrazioni dacqua dal tetto che stanno danneggiando ledifico. La struttura, di proprietà dell’Azienda Ospedaliera, viene attualmente gestita dallUniversità di Foggia, in particolare dal Dipartimento di Studi Umanistici, la cui sede è adiacente, per seminari didattici, convegni ed eventi culturali. I lavori sono finalizzati alla pulitura e al risanamento della Chiesa anche in previsione delle attività in programma nel prossimo autunno.

In questo primo anno di vita sono state numerose le attività promosse e sostenute dalla Fondazione Apulia Felix nei settori della formazione, della ricerca scientifica, dellassistenza alle categorie sociali deboli, della valorizzazione dei beni e delle attività culturali.  - Ha dichiarato il presidente della Fondazione, Giuliano Volpe - In questultimo ambito si colloca anche lintervento di manutenzione straordinaria a favore della Chiesa di San Giovanni di Dio che costituisce sicuramente uno degli edifici più significativi del centro storico cittadino. Negli ultimi anni la Chiesa ha ospitato numerosi eventi organizzati dalle Facoltà di Lettere e Filosofia e di Scienze della Formazione, ora Dipartimento di Studi Umanistici, con la partecipazione di studiosi e rappresentanti del mondo artistico-culturale diventando un importante spazio culturale. Lauspicio è che grazie a questo intervento di riqualificazione la struttura possa continuare ad essere un punto di riferimento culturale per i cittadini. Questo intervento è coerente con il nostro progetto di rilancio del centro storico che avrà a breve una tappa fondamentale con la sistemazione e lutilizzazione dellauditorium di Santa Chiara come contenitore culturale al servizio della città“.

Alcune note storiche

La Chiesa di San Giovanni di Dio si affaccia su Via Arpi, ove – in precedenza – sorgeva una chiesa dei Celestini dedicata a Santa Caterina e citata in un documento del 1348. Alla fine del Cinquecento, i Fatebenefratelli costruirono la nuova chiesa e lannesso convento, dedicandola sempre a Santa Caterina, ma denominandola San Giovanni di Dio, fondatore del loro ordine ospedaliero. Dopo il grande terremoto del 1731, il tempio fu ricostruito in stile barocco nel 1748. Nella seconda metà dellOttocento, la chiesa fu incamerata dallo Stato e trasformata in ospedale. Infine, nel 1932, fu riaperta al culto. Sul portale della facciata barocca sono scolpiti i simboli del martirio di Santa Caterina, ossia la ruota dentata circondata da due palme. Linterno si presenta a unica navata; sulle pareti spiccano alcune tele del foggiano Vincenzo De Mita e di Nicola Menzele. Sullaltare campeggia un dipinto che raffigura lapparizione della Vergine col Bambino a San Giovanni di Dio.

Guarda le immagini degli interventi nella nostra Fotogallery! 

Gratitudine è stata espressa dal Direttore del Dipartimento di Studi Umanistici dellUniversità di Foggia, prof. Saverio Russo: "A nome mio personale e del Dipartimento di Studi Umanistici ringrazio la Fondazione Apulia Felix, il suo Presidente, prof. Volpe, e il dottor De Venuto per lintervento sulle grondaie e i tetti della chiesa di San Giovanni di Dio, che impedirà ulteriori infiltrazioni e tutelerà un importante bene culturale della nostra Città. Un grazie particolare va alle imprese Sannella, Russo e Mescia per aver messo a disposizione mezzi e personale per la realizzazione delle opere".  

Indietro

In Evidenza